• Mar. Giu 18th, 2024

Pagine del Cilento

Portale di informazione, news, cronaca, attualità della provincia di Salerno.

IL 20 GIUGNO A BELLOSGUARDO LA GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO

“Agire l’accoglienza” è il tema conduttore scelto dalla Rete SAI (Sistema di Accoglienza e
Integrazione) per celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato 2023 istituita il 4 dicembre
del 2000 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.
Le Cooperative sociali Il Sentiero, Tertium Millennium e l’Opera di un Altro di Teggiano, da
oltre un decennio impegnate nell’accoglienza di migranti richiedenti asilo e rifugiati,
celebrano la Giornata Mondiale del Rifugiato- il 20 giugno- a Bellosguardo, Comune
capofila del Progetto SAI Ordinari attuato insieme ai comuni di Roccadaspide, Sacco e
Sant’Angelo a Fasanella.
Il programma della GMdR 2023 prenderà il via in Piazza Sen. A.Tesauro. a partire dalle
ore 17,30. Dopo i saluti di Lucia Patrone- coordinatrice dell’équipe del progetto Sai- e di
Antonella Vairo Dirigente dell’istituto comprensivo di Piaggine, seguiranno saggi musicali,
coreografici e proiezioni di video. Protagonisti gli alunni della Scuola primaria di
Bellosguardo e di Corleto Monforte, della Scuola dell’Infanzia di Sacco, della Scuola
secondaria di primo grado di Piaggine.
Alle ore 18, 30 il dibattito “Esperienze e prospettive inclusive nell’accoglienza” con la
partecipazione di Mario Morcone, Assessore regionale all’Immigrazione, Sicurezza e
Legalità della Regione Campania e di Vincenzo Amendola Vice Prefetto di Salerno e
Dirigente Area IV Tutela dei Diritti Civili, Cittadinanza e Immigrazione. Partecipano inoltre
Don Vincenzo Federico Presidente dell’Associazione Ri-Guarda, Fiore Marotta
presidente della Cooperativa sociale Il Sentiero, Antonello Calandriello e Domenico
D’Amato rispettivamente presidenti delle Cooperative Tertium Millennium e L’Opera di un
Altro, i sindaci dei Comuni della Rete Sai.
«Abbiamo deciso quest’anno di promuovere un momento di dibattito nell’alta Valle del
Calore- dice Fiore Marotta – perché riteniamo importante valorizzare un territorio delle aree
interne dove con la partecipazione degli enti locali, delle agenzie educative e delle

comunità riusciamo da oltre un quinquennio a garantire l’accoglienza diffusa di numerose
famiglie con bambini».

Un dibattito a più voci per lanciare un modello sperimentale che metta al centro le politiche
di integrazione e il mercato del lavoro. A partire dal progetto Fami Fondo Europeo Asilo
Migrazione e Integrazione 2014/2020 “Crescere insieme nel Cilento” approvato dalla
Prefettura di Salerno.
« Siamo certi- dice il sindaco di Bellosguardo Geppino Parente- che la strada da seguire
sia quella del dialogo tra domanda e offerta di lavoro. Vogliamo costruire processi di
inserimento socio lavorativo per i migranti che sono presenti su quei territori che fanno
parte della Strategia Nazionale delle Aree Interne (SNAI), nello specifico in quei comuni
che ospitano progetti della rete Sai».
La GMdR 2023 “Agire l’accoglienza” termina con una serata dedicata alla cucina etnica.
Grazie alla collaborazione degli chef Geppino Croce, Francesco Monaco, Giuseppe
Mazzone, Ivan Fiore, Francesco Forte, saranno offerti piatti tipici della tradizione locale
rivisitati con ingredienti della cucina orientale.
Spazio anche all’artigianato con i prodotti realizzati nell’ambito delle attività laboratoriali dei
progetti SAI come manufatti di ceramica realizzati dalle comunità di minori stranieri non
accompagnati, copricapo e borse (laboratorio di sartoria).
Nel pomeriggio per i più piccoli c’è il Teatro dei Burattini “Antonio Mercurio” mentre la
serata sarà allietata dalla musica di Medina Band.
La GMdR 2023 è promossa dai Progetti Sai di Bellosguardo-Sacco-Roccadspide-
Sant’Angelo a Fasanella; Eboli, Padula( Ordinari e Msna) Polla.