• Mer. Mag 22nd, 2024

Pagine del Cilento

Portale di informazione, news, cronaca, attualità della provincia di Salerno.

Roccadaspide. Continuano gli “incontri empatici”. Il 28 gennaio appuntamento con Menotti Lerro

Menotti Lerro presenta il suo intenso percorso poetico (997-2023)

 

Si terrà sabato 28 gennaio l’incontro con Menotti Lerro presso la sede di Roccadaspide del Centro Contemporaneo delle Arti del Cilento, nell’ambito della rassegna “La Bottega dell’Anima – Incontri Empatici).

Per l’occasione Lerro presenta la sua poesia, un itinerario iniziato nel lontano 1997 con la scoperta da parte dell’autore del verso e l’elaborazione del suo primo componimento, “Ceppi Incerti”, che poi darà il titolo alla sua prima raccolta pubblicata a Firenze nel 2003 nella prestigiosa collana “Giubbe Rosse”.

La poesia del poeta di origini cilentane è stata suddivisa dallo stesso autore in stagioni. La prima, Primavera, raccoglie tutte le poesie pubblicate fino al 2007 (circa 300) e simboleggia la fine della prima stagione sia come uomo che come artista, quella della giovinezza.

La seconda raccolta antologica è del 2020 e ingloba tutte le poesie pubblicate in diversi volumi dal 2008 al 2020. Si tratta chiaramente dell’Estate, stagione della maturità, chiusa dall’autore nel pieno dei suoi 40 anni.

La più recente raccolta di versi è invece Profumi d’Autunno – Lockdown, che coglie sia l’inizio della terza stagione, l’Autunno, sia un periodo particolare di chiusura personale e universale (chiaro il riferimento alla paralisi portata dal covid19). Prenderà parte al dibattito anche il sindaco di Roccadaspide, Gabriele Iuliano che aprirà l’incontro e accoglierà i presenti. Dialogheranno con l’autore, inoltre, anche Giusy Rinaldi e Attilio Dursi.

Menotti Lerro è nato a Omignano nel 1980 e, oltre alla poesia, ha pubblicato libri rilevanti e innovativi in tutti i generi letterari: si ricorda ad esempio la tetralogia teatrale con le due superbe riscritture del Don Giovanni (diventato Donna Giovanna) e del Dottor Faust.

Ha inoltre innovato il genere autobiografico proponendo per la prima volta la poesia come genere più adatto della prosa per narrare le vicende “veritiere” dell’io (si veda il volume Raccontarsi in versi, Carocci 2012).

Lerro è laureato in Lingue e Letterature Straniere e in Lettere, inoltre ha conseguito un Master of Arts presso l’Università di Reading, UK, e un Dottorato di Ricerca presso l’Università degli Studi di Salerno.

Ha insegnato per diversi anni Cultura e Civiltà Inglese e Letteratura Inglese presso le Università CIELS di Milano e di Padova, oltre ad aver impartito lezioni presso le Università IULM di Milano, University of Reading, UK, Accademia di Belle Arti di Brera ed essere stato visiting Scholar presso le Università di Edimburgo, di Warwick, di Reading ed essere stato Exchange Student ad Oxford.

Nel 2019 ha fondato il Centro Contemporaneo delle Arti, con lo scopo di dare gloria all’arte, con sedi nel Cilento e a Milano per poi dare vita al più grande movimento artistico-letterario della Contemporaneità, l’Empatismo, a cui hanno aderito più di 100 tra i più rilevanti poeti, scrittori, artisti, critici e persone di cultura in Italia e all’estero.