• Mar. Giu 18th, 2024

Pagine del Cilento

Portale di informazione, news, cronaca, attualità della provincia di Salerno.

Eboli. Distretto Commercio Expo-Sele, siglato l’accordo tra 8 comuni e tre associazioni categoria

Eboli. È nato il Distretto Diffuso del Commercio — Expo Sele. L’accordo è stato firmato, insieme ad atto costitutivo e statuto. Stamani gli otto comuni (Albanella, Altavilla Silentina, Campagna, Contursi Terme, Oliveto Citra, Roccadaspide e Serre- comune capofila Eboli) e le tre associazioni di categoria: Confcommercio, Confesercenti e Unimpresa, hanno formalizzato la nascita di Expo Sele, Distretto Diffuso del Commercio. “Abbiamo optato per questa scelta — ha spiegato l’Assessore allo Sviluppo Economico di Eboli, Vincenzo Consalvo — perché vogliamo adottare una strategia di area vasta. Il Distretto potrà essere uno strumento utile per dare supporto e respiro sia alle attività che ai territori. Ora parte la fase operativa che passa per il riconoscimento della Regione e procederà con la programmazione delle attività”. A dare ulteriore sostanza al discorso il Sindaco di Eboli Mario Conte: “Nel quadro attuale contraddistinto da una forte crisi del commercio e dall’invasiva presenza della grande distribuzione il Distretto può essere uno strumento prezioso per mettere a sistema le peculiarità dell’offerta commerciale, ma anche turistica dei nostri territori”. Tutti concordi i sindaci e gli assessori delegati presenti nel rimarcare che la rete territoriale è il sistema migliore non solo per salvare l’esistente, ma per incrementare i flussi commerciali e turistici. “Quando chiude una piccola attività non è solo una perdita commerciale — ha sottolineato Roberto Monaco, Sindaco di Campagna — ma si perdono relazioni sociali, un intero vissuto del territorio”. “Lo spopolamento dei piccoli comuni è un trend gravissimo contro il quale — ha sottolineato Gabriele luliano, Sindaco di Roccadaspide — una politica di area vasta come il Distretto può fare molta differenza, consentendo di lavorare con più fiducia e speranza verso il futuro e invertendo la tendenza”. Entusiasti e pronti a mettersi al lavoro gli Assessori Maria Cormano di Albanella e Giovanna Di Matteo di Altavilla Silentina: “Ora comincia la fase più importante, riempire di contenuti il Distretto”. “C’è coesione di intenti e una grande sinergia tra i colleghi sindaci e i nostri Comuni — ha specificato Mino Pignata, Sindaco di Oliveto Citra — che ci consentirà di portare in campo progetti concreti e invertire la tendenza sia dello spopola mento che della crisi commerciale”. “Vengo dal mondo del commercio— ha spiegato Antonio Opramolla, Sindaco di Serre — quindi ne conosco a fondo i problemi e conosco anche il valore di questo tipo di coordinamento unitario che può essere fondamentale e vitale per il settore”. “Questo è uno dei primi distretti commerciali creati in Campania — ha asserito Annarita Colasante per Confcommercio — e crediamo profondamente in questo strumento che abbiamo contribuito a creare in Regione”“L’intento comune è raggiungere l’obiettivo di mettere in campo risultati operativi e concreti” — ha affermato Massimo Giusti di Unimpresa. “Oggi è un punto di partenza — ha commentato Donato Santimone per Confesercenti — Ora dobbiamo coinvolgere i piccoli esercizi di vicinato in ciascun comune, magari presentando in loco il Distretto. E dobbiamo lavorare sin da subito per misure concrete che salvino l’esistente”. L’accordo formalizzato oggi verrà presentato in Regione per il riconoscimento e l’accesso ai finanziamenti. Le strategie contenute nello statuto dovranno diventare strumenti operativi concreti con la messa in rete di risorse comuni: dai paesaggi incantevoli lungo il Sele, ai borghi antichi del commercio e dell’artigianato, all’operosità delle popolazioni locali, fino a creare eventi “Expo Sele” che attraggano flussi turistici.