Cerca
  • info392115

Paestum: si è tenuta ieri sera la 26° edizione del premio di poesia "Poseidonia Paestum"

CAPACCIO PAESTUM. Rita Muscardin, Pietro Baccino, Alla Melnychuk, Francesco Palermo, Luce Santato: sono questi i nomi dei vincitori della 26° edizione del premio internazionale di poesia Poseidonia Paestum, rispettivamente per le sezioni di poesia inedita ed edita in lingua italiana, poesia straniera, poesia in vernacolo, giovani under 30.

Tra i premi speciali della giuria, Matteo Autuori della provincia di Bergamo si è aggiudicato il premio “Alfredo di Marco” per la più bella lirica dedicata a Paestum mentre il premio “Aristide La Rocca” per l’opera prima va nella mani di Francesco Di Venuta, già apprezzato autore cilentano di romanzi, originario di Altavilla Silentina, ora alla sua prima impresa poetica.

Anche il professore Matteo Lorito, nuovo Rettore dell’Università Federico II di Napoli dallo scorso novembre, è salito sul palco antistante il Tempio di Nettuno per ritirare l’ambito premio alla carriera. Premio della Critica e Premio Città di Paestum sono stati assegnati rispettivamente a Luigi Salustri di Anzio, già vincitore di numerose sezioni delle passate edizioni, e Antonio Lonardo di Modica per la silloge “Fili intrecciati” (Giambra editori).

La consegna dei premi si è tenuta ieri sera, 10 luglio, nell’Area archeologica di Paestum, presso il Tempio di Nettuno. La serata è stata condotta dalla professoressa Rita Bellelli, infaticabile curatrice e ideatrice del premio, con la direzione musicale del Maestro Gianfranco Marra. La declamazione delle liriche ad opera dell’attore e regista Pasquale De Cristofaro ed è stataintervallata dalla voce di Tiziana Galdieri, che ha cantato alcuni dei brani più famosi del repertorio della musica classica napoletana. A portare il loro saluto il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri, il presidente della società SpA Convergenze, Rosario Pingaro, partner organizzativo dell’evento insieme al Lions Club Paestum e al Comune, il presidente della giuria, Ermanno Corsi, il presidente del Lions Club Paestum, Giuseppe Funicelli, e il governatore del Distretto Lions 108 Ya, Francesco Accarino.

Le liriche vincitrici sono state individuate dalla ormai storica giuria composta da Ermanno Corsi, giornalista RAI, Giuseppe Funicelli, medico chirurgo e poeta, presidente del Centro Permanente per la diffusione della cultura del Lions Club Paestum, Alberto Granese, ordinario di Letteratura italiana dell'Università degli Studi di Salerno, saggista e critico letterario, Pasquale De Cristofaro, regista teatrale, drammaturgo.

Di seguito i nomi di tutti i premiati:

Sez. Poesia Inedita: I pr. Rita Muscardin (Savona); II pr. Tiziana Monari (Prato); III pr. Anna Maria Deodato (Palmi); IV premio ex aequo Davide Rocco Colacrai (Terranuova Bracciolini); IV pr. ex aequo Giuseppe Vetromile (Madonna dell’Arco); Menzione a Fabio Barbon (Spresiano), Rosa Costantino (Bari), Leone D’Ambrosio (Latina), Antonio Damiano (Latina), Elena Diomede (Bari), Giovanni Martone (Itri), Nadia Parlante (Albanella), Mara Penso (Mestre), Paola Sgrillo (Centola).

Sez. Poesia Edita: I pr. Pietro Baccino (Savona); II pr. Giovanni Aniello (Minturno); III pr. Claudia Piccinno (Bologna); IV pr. Ester Pandolfini (Roma); Menzione a Giuseppe Nalli (Ceprano) e Franca Cavallo (Modica).

Sez. poeti stranieri: I pr. Alla Melnychuk (Ucraina); II pr. Sofia Skleida (Atene); III pr. Michal Pirani (Haifa).

Sez. poesia in vernacolo: I pr. Francesco Palermo (Torchiarolo); II pr. Gaetano Catalani (Ardore M.); III pr. Gloria Venturini (Lendinara); IV pr. Enrico Del Gaudio (C/Mare di Stabia); V pr. Aniello Apicella (Bellizzi); Menzione a Sergio Gregorin (Turriaco), Aniello Dell’Aversana (Ceggia) e Valerio Cascino (Castelsaraceno).

Sez. giovani: I pr. Luce Santato (Lendinara); II pr. Pasquale Quaglia (Capaccio Paestum); III pr. Mariangela Maio (Capaccio Paestum); IV pr. Chiara Migliaccio (S. Arpino); V pr. Asia Cavallaro (Capaccio Paestum); Menzione a Chiara Barone (Matino) e Milena Cicatiello (Capaccio Paestum).

Premio “Alfredo Di Marco” per la più bella lirica dedicata a Paestum: I pr. Matteo Autuori (Seriate); Menzione a Marco Cipollini (Empoli).

Premio “Aristide La Rocca” opera prima a Francesco Di Venuta (Altavilla Silentina). Premio alla Carriera a Matteo Lorito (Napoli, Università Federico II). Premio della critica a Luigi Salustri (Anzio). Premio Città di Paestum a Antonio Lonardo (Modica).


Redazione


48 visualizzazioni0 commenti