Cerca
  • info392115

Il dovere di stare accanto: l’ultimo libro del Professore Salvatore Gargiulo

È in distribuzione presso l’Editrice APS Centro Archè il volume“Il dovere di stare accanto” scritto dal Professore Salvatore Gargiulo. Nel volume l’autore spiega, con circa quattrocento pagine frutto di studi, ricerche e lavoro sul campo, le procedure che governano il sistema integrato dei servizi sociali, in particolare in Campania con un focus sui Piani di zona e servizi alla persona. L’obiettivo è riannodare, attraverso un manuale di facile consultazione, le varie fasi del processo normativo e organizzativo. Recuperare, altresì, un filo conduttore, cronologico e funzionale a tutta la materia, ricomponendo nelle fasi in uno schema unitario, ragionato. Sarà più agevole, così, percepire le politiche sociali come tutela, finalmente efficace, dei cittadini a maggior rischio di esclusione. Ma nel contempo, leva fondamentale di sviluppo complessivo di un territorio, in grado di modulare le relazioni sociali sul principio, irrinunciabili, della dignità della persone.

Salvatore Gargiulo è nato a Nocera Inferiore ed è docente di Organizzazione del Servizio Sociale presso l’Università degli Studi, Suor Orsola Benincasa di Napoli. Svolge, da diversi anni, attività di consulenza per i Piani sociali di zona e di ricerca nel campo della legislazione sociale e della tutela dei diritti dei cittadini, a partire dai più deboli. Giornalista pubblicista, dirige la rivista “Qualità sociale” edita dal “Centro culturale Archè”. Ha pubblicato diversi saggi in materia di politiche sociali e sviluppo.

La prefazione del volume “Il dovere di stare accanto” è stata curata dal docente in “Gestione dei servizi sociali” dell’Università degli Studi, Suor Orsola Benincasa di Napoli e Direttore dell’Azienda Consortile Agro Solidale, Porfidio Monda.

Salvatore Gargiulo si occupa da oltre quarant’anni di politiche sociale, e segue da altrettanti anni le vicende della legislazione sociale in Europa, in Italia e in Campania. Lo fa con l’umiltà e la passione che caratterizza l’operatore sociale che opera sul campo e che costruisce la teoria attraverso l’esperienza maturata nell’agire quotidiano. Ma lo fa anche con il rigore metodologico dello studioso che, con pazienza certosina, lavora a cercare un ordine o anche una semplice chiave di lettura nella giunga delle normative che hanno riguardato le politiche sociale nel nostro paese negli ultimi trent’anni” raccontano le prime righe della prefazione al testo.

Non più interventi a pioggia, slegati da qualsiasi logica di organicità, ma la concertazione di un sistema integrato da cui discendono, ai diversi livelli di responsabilità, i doveri di solidarietà e coesione sociale. È sempre più avvertita, infatti, un'esigenza, chiara, tra gli operatori impegnati nel delicato mondo dei servizi alla persona. Non più interventi a pioggia, slegati da qualsiasi logica di organicità, ma la concertazione di un sistema integrato da cui discendono, ai diversi livelli di responsabilità, i doveri di solidarietà e coesione sociale. È sempre più avvertita, infatti, un'esigenza, chiara, tra gli operatori impegnati nel delicato mondo dei servizi alla persona. Dipanare la matassa intricata delle molteplici norme per raggiungere, in termini di opportunità e diritti, le persone interessate, i più fragili e bisognosi, gli ultimi della fila” con queste parole il Professor Salvatore Gargiulo ha riassunto, in pochissime righe, lo scopo del suo ultimo volume.

Comunicato Stampa a cura di Alessandra Pazzanese


28 visualizzazioni0 commenti