Cerca
  • info392115

I luoghi del Cilento da visitare: Piano Vetrale

Aggiornamento: mag 2

Tra i borghi più suggestivi del Cilento vi è, di certo, Piano Vetrale. Una frazione di Orria Cilento che è un vero e proprio museo a cielo aperto. Sui muri del borgo, infatti, vi sono dei murales dai colori vivi e realistici che rappresentano le scene tipiche della vita nel bel Cilento. L’iniziativa dei murales, affonda le sue radici, alla fine degli anni Settanta , grazie ad una felice intuizione del compianto artista siciliano Pino Crisanti. Fu la Pro Loco del posto, che porta il nome di Paolo De Matteis, pittore nato a Piano Vetrale nel 1662 e allievo di Luca Giordano, a portare avanti l’iniziativa dei murales.


A Piano Vetrale si trova, in un vicolo antico dotato di una bellezza incantata, anche la casa natale dell’artista De Matteis.


Il toponimo Piano, secondo gli studiosi, deriva dal termine “Planus”, con evidente riferimento all’altopiano su cui sorge, mentre Vetrale, di origine molto antica, sebbene non vi sia concordia di tesi, deriverebbe dal distaccamento, in questi luoghi, di un gruppo di veterani romani, ossia di vecchi militari romani, provenienti dalla vicina Gioi, sede di un presidio dell’esercito imperiale.

Tra i tanti monumenti e tra i luoghi storici da vedere, nel cuore del paesino, vi è la Cappella di Sant’Antonio e Chiesa di Santa Sofia, fondata nel 1453, secondo la tradizione, da Dionisio Mazza, detto il Greco, un profugo proveniente da Costantinopoli.


L’edificio è dotato anche di un campanile tra i più alti del Cilento.



Redazione

28 visualizzazioni0 commenti